Ruolo delle cellule dipose nel dimagrimento

L’aumento del peso corporeo e l’obesità, hanno una genesi multifattoriale, legata a diverse cause che spesso concorrono e agiscono simultaneamente. Sembra che il responsabile della regolazione fisiologica o “set point”, del peso corporeo, della massa magra e della massa grassa, sia un centro a livello del diencefalo che modula il metabolismo basale e la termogenesi. Le variazioni del peso dal set point, comportano l’attivazione di una serie di meccanismi correttivi i quali tendono a riportarlo al livello iniziale. Tuttavia possono essere presenti disordini di questa regolazione che conducono all’accumulo di grasso e all’aumento del peso. Il nostro set point è influenzato da diversi fattori: sociali, endocrini, genetici, psicologici, metabolici, legati al sesso, all’età e all’attività fisica. La formazione delle cellule adipose inizia durante il primo trimestre della vita embrionale e può continuare fino agli anni della pubertà, dopo di che le cellule adipose perdono la capacità di moltiplicarsi e possono solo aumentare di volume. Da adulti ognuno di noi ha un differente numero di cellule adipose, ma aumentando di peso, le cellule adipose possono solo aumentare le loro dimensioni, non il loro numero. Viceversa, perdendo peso con una dieta dimagrante o l’attività fisica, il numero delle cellule adipose non può diminuire, queste ultime possono solo perdere parte del loro contenuto di grassi. Quindi, quando l’obesità insorge da bambini, troviamo un aumentato numero di cellule adipose (obesità iperplastica), mentre quando il peso aumenta nell’adulto, è presente un aumento delle dimensioni delle cellule (obesità ipertrofica). L’età di insorgenza può quindi fornire informazioni preziose sul tipo istologico (cellulare) di obesità. Bisogna inoltre sottolineare, che Il patrimonio cellulare può variare solo nel senso dell’aumento e mai in quello della diminuzione, per cui i soggetti dotati di un numero eccessivo di adipociti possono ottenere un riduzione del peso solo attraverso la diminuzione del volume cellulare con la dieta o l’attività fisica. In sintesi, diverse cause giocano un ruolo importante nel determinare l’obesità: da una parte gli errori dietetici e la scarsa attività fisica, dall’altra la costituzione genetica e lo sviluppo individuale, oltre che possibili patologie endocrine o metaboliche. Per perdere peso è possibile intervenire riducendo il volume delle cellule adipose, attraverso un regime dietetico ipocalorico, o un’attività fisica con elevato consumo energetico.

obeso-magro

Articolo creato 71

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto