Nutrizionista Cosenza - D.ssa Chiara Palermo

Importanza dei pasti.

LA COLAZIONE

La colazione è il pasto più importante del giorno, mi piace descriverla come “la chiave che accende contemporaneamente tutti gli organi e sistemi del corpo umano”. Essi, così, lavorano sostenendosi l’uno con l’altro, permettendo all’organismo di raggiungere il proprio l’equilibrio fisiologico e raggiungere un pieno stato di salute psicofisico. Infatti questo pasto così importante riduce l’infiammazione, regola gli ormoni e aumenta l’energia di cui si dispone. Inoltre, la colazione determina un aumento del metabolismo: l’attivazione simultanea degli organi e dei sistemi determina un consumo maggiore di energia; dopo una situazione di digiuno prolungato, questo pasto dà il ritmo al nostro metabolismo, regolandone il consumo calorico. Per svolgere tale funzione la colazione deve essere composta da tutti i nutrienti: acqua, carboidrati, lipidi, protidi, vitamine, sali minerali e Fibra. Chi impara a fare una sana e completa colazione si sente meglio fisicamente, dentro e fuori.

esempi di colazioni complete
Sono diversi gli studi scientifici che mettono in evidenza il potere di questo pasto. Voglio riportarvi lo studio pubblicato su Public Health Nutrition che ha messo in evidenza la correlazione tra fare una prima colazione equilibrata e la scomparsa della Sindrome metabolica. I valori indicatori di sindrome metabolica (pressione arteriosa, colesterolo, grasso addominale, sensibilità glicemica) sono migliori in chi fa una prima colazione solida rispetto a chi non la fa, o in chi dichiara di “fare prima colazione” limitandosi ad assumere un espresso o un tè, magari addolcito con zucchero.

Prima di darvi consigli specifici e darvi alcuni modelli o esempi pratici sulla colazione, volevo, ancora, cercare di spiegarvi l’importanza di questo pasto sulla base delle conoscenze scientifiche attuali che considerano i cicli circadiani. Al mattino, dopo il digiuno notturno, il nostro “Orologio” biologico comincia a produrre diverse molecole chimiche, quali ormoni e neurotrasmettitori, e cellule appartenenti a tessuti di diversi organi, collaborano alla regolazione e al controllo dei centri nervosi che determinano la sensazione di fame e di sazietà. Tra queste sostanze voglio ricordare il cortisolo (conosciuto come l’ormone dello stress) ormone prodotto dal surrene e regolato dall’ormone adrenocorticotropo dell’ipofisi. La quantità ematica ha un andamento carcadiano, in condizioni di normalità, è elevata al mattino e bassa alla sera. Non fare colazione determina un aumento del cortisolo (cortisolemia) che a sua volta aumenta i livelli di insulina, ormone abbondantemente conosciuto per la patologia diabetica che promuove l’accumulo di grasso di preferenza nella zona addominale.

https://www.instagram.com/stories/highlights/18019912087199940/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Ops... contenuto Protetto da Copyright